Lucivero: Giunti e Marina Militare con “Lupa Marina” nelle scuole primarie. La militarizzazione avanza!

Se non fosse bastata la campagna pubblicitaria sugli zainetti militari lanciata da Giochi Preziosi lo scorso settembre a renderci evidente il clima di militarizzazione che si respira nella società civile e, soprattutto, nelle nostre scuole, ecco che ci pensa adesso la casa editrice Giunti Scuola a promuovere una “campagna educativa” in collaborazione con Marina Militare «per parlare alle bambine e ai bambini delle classi III, IV e V della primaria di storie e fatti legati al nostro mare» (clicca qui per l’iniziativa).

Per di più, ci sembra quantomeno ambiguo il riferimento alla “Lupa Marina” come mascotte per parlare di mare ai bambini e alle bambine d’Italia, invece di far riferimento al vecchio e saggio “Lupo di mare”, che di storie ne ha viste e raccontate sempre tante, comprese quelle relative ai salvataggi di migranti, uomini e donne disperat* che solcano i mari nella speranza di poter vivere una vita migliore.

Torna, insomma, ancora una volta prepotentemente in auge, accanto alla militarizzazione del nostro Paese, una retorica fascistizzante che rivanga vecchie parole d’ordine e un simbolismo ideologico, come quello legato alla “Lupa” che credevamo fosse definitivamente archiviato, ma che, invece, viene sdoganato anche dagli editori legati da sempre al mondo della scuola.

Viene da chiedersi dove e come si mostra in chi l’ha pensata la necessaria relazione tra lo “star bene a scuola”, così come recita lo slogan della casa editrice Giunti, e l’ingresso della Marina Militare nelle nostre istituzioni formative ed educative per parlare della bellezza e della ricchezza del mare?

Ci chiediamo, ancora, come mai non desti perplessità e timore nella popolazione il fatto che la Marina, quella Militare, cioè quella addestrata principalmente per fare la guerra, quella che usa le armi, quella che fa da supporto nelle missioni mercantili all’estero (ve la ricordate la storia dei marò in India?) si occupi di far “star bene a scuola” le nostre bambine e i nostri bambini?

Forse, per far “star bene a scuola” e nel mondo, in generale, le future generazioni avrebbero bisogno che nelle istituzioni pubbliche deputate alla formazione e all’educazione entrassero più biologhe e biologi per parlare di quanto sia inquinato il nostro mar Mediterraneo, ormai invaso di microplastiche (leggi qui il rapporto impietoso della WWF).

Forse, per far crescere meglio le nostre figlie e i nostri figli sarebbe opportuno che a scuola invitassimo Amnesty, Medici senza Frontiere, S.O.S. Méditerranée e tutte le organizzazione che battono il nostro Mediterraneo, insieme ai pescatori di pesci e di anime, per salvare vite umane.

O, forse, si vuole che anche la narrazione su come vadano realmente le cose “in mare” sia appannaggio di un pensiero unico, monopolio di uno Stato che attraverso la sua visione militaristica cerca di penetrare nella società civile a partire dalle scuole?

Michele Lucivero, Osservatorio contro la militarizzazione delle scuole e delle università

Un pensiero riguardo “Lucivero: Giunti e Marina Militare con “Lupa Marina” nelle scuole primarie. La militarizzazione avanza!

Rispondi